+39 059 672811     +39 338 6213881     info@erre2sas.it

Presenza massiccia di piccioni e insetti infettanti

La questione della massiccia presenza di piccioni all’interno del centro storico di Montegranaro si aggrava ogni giorno di più e desta serie preoccupazioni tra i residenti in quanto, oltre alla sporcizia, essi rappresentano un reale pericolo per la salute umana. Recentemente è stata segnalata l’esistenza di un insetto che attacca e punge e sembra in relazione con i volatili essendosi manifestato in zone dove risulta particolarmente alta la presenza dei colombi. Questi insetti avrebbero attaccato dei bambini che hanno avuto bisogno di cure mediche. Potrebbe trattarsi dello Pseudolynchia canariensis, che si nutre di sangue. L’infestazione di questo insetto può provocare anemie ed è responsabile della trasmissione di un parassita ematico (Hemoproteus) e di malattie virali come il vaiolo ed il paramyxovirus.

La pericolosità dei colombi non va sottovalutata anche per quanto riguarda il guano. Non si tratta soltanto di un problema estetico ma di una questione igienico-sanitaria. Gli escrementi di piccione sono causa di numerosemalattie, alcune delle quali possono avere esiti infausti. Tra le più pericolose possiamo ricordare: Salmonellosi, Criptococcosi, Istoplasmosi, Ornitosi, Aspergillosi, Candidosi, Clamidosi, Coccidiosi, Encefalite, Tubercolosi. Gli agenti patogeni agiscono attraverso il vento, non è necessario un contatto diretto.

La notevole presenza di questi animali e del loro guano nel centro storico rappresenta un problema di massima gravità e va risolto con estrema urgenza. L’Amministrazione Comunale è a conoscenza della questione. Il Sindaco Gastone Gismondi assicura massima priorità e si dice impegnato nella ricerca di una soluzione definitiva per il problema. Luca Craia

fonte: Laperonza

View full review on top uk bookamker gbetting.co.uk uk betting sites

In questo sito vengono utilizzati cookie tecnici e di terze parti per garantire un servizio migliore nella navigazione. Per maggiori informazioni su come selezionare o rifiutare i cookie, leggi la nostra Cookie Policy.
Cliccando sul tasto Accetta acconsenti all’uso di cookie di terze parti. Leggi le Direttive e-Privacy - Leggi la normativa GDPR
Leggi l'informativa sulla Privacy e Cookie policy Accetta Rifiuta